Il borgo medievale di Poppi e il suo imponente Castello

Il borgo medievale di Poppi e il suo imponente Castello
in foto: borgo di Poppi. Foto di Luca Aless

Il borgo di Poppi è un altro tesoro italiano entrato nel circuito dei borghi più belli d’Italia. Posizionato sulla sommità di un colle, Poppi, è uno dei centri più interessanti della Toscana, per la sua forma urbanistica circondata da mura e torri. Il simbolo del borgo è il castello che protegge la cittadina e sovrasta con la sua immobile fierezza la bellissima terra del Casentino circonstante.

Il Castello dei Conti Guidi

Il Castello dei Conti Guidiin foto: Il Castello dei Conti Guidi, Poppi. Foto di sailko

La maggior attrazione di Poppi è sicuramente il Castello dei Conti Guidi, uno dei luoghi più visitati della provincia di Arezzo. Il maniero, che sovrasta il borgo, risale al XIII secolo ed è opera della celebre famiglia di architetti Di Cambio. Il castello pare che fu d’ispirazione per il palazzo Vecchio in Firenze. Il Castello è circondato da mura con merli guelfi e da un fossato. All’interno si possono visitare le stalle, gli ambienti dei domestici, le celle sotterranee, dove è stato ritrovato uno scheletro, la Biblioteca Rilliana che conserva centinaia di manoscritti medievali ed edizioni a stampa del XV secolo, il salone con importanti opere tra cui la Madonna con il Bambino di Sandro Botticelli, la torre dalla quale si ammirano fantastici panorami e la cappella dei Conti Guidi decorata da affreschi trecenteschi di Taddeo Gaddi, allievo di Giotto.

La parte che costituisce il castello originale è conosciuta come Torre del Diavolo, una struttura avvolta nel mistero per le leggende legate alla Contessa Madelda. Si dice, infatti, che qui sia vissuta la prima delle Vedove Nere. La giovane Matilda, appartenente alla famiglia che governava la città, era celebre a tutti per la sua bellezza, ma agli uomi che stavano insieme a lei toccava una brutta fine. La donna riceveva gli uomini nelle sue stanze, ma dopo aver consumato, per evitare che i vari amanti rivelassero il segreto, li faceva cadere in un fossato. Gli abitanti del posto accettarano questa abitudine della donna, fino a quando Matilda sclese uno di loro. A quel punto gli abitanti di Poppi si ribellarono chiedendo per la donna una punizione esemplare. Secondo la leggenda, Matilda fu murata viva all’interno della torre.

Cosa vedere a Poppi oltre il Castello

Vista di Poppiin foto: Vista di Poppi, uno dei borghi più belli d’Italia. Foto di sailko

Dopo aver visitato il bellissimo Castello di Poppi, si può girare nel borgo alla scoperta di altri tesori. Il centro storico è molto interessante da ammirare grazie alle belle architetture dei palazzi, i vicoli stretti e i portici. Da non perdere è la Badia di San Fedele, una chiesa risalente al XIII secolo che conserva importanti opere d’arte, come la Madonna con il bambino del Maestro della Maddalena e un Crocifisso giottesco. L’edificio presenta un campanile molto particolare ricavato da un torrione delle mura della città. Altri edifici religiosi di Poppi sono la chiesa intitolata a San Marco e San Lorenzo e l’Oratorio della Madonna del Morbo, racchiuso da un portico. Al suo interno si trova una pregevole Madonna con Bambino di Filippino Lippi. Infine ricordiamo il Monastero delle Agostiniane, al cui interno sono conservate delle prezione terracotte robbiane.

Tra le manifestazioni culturali ed enogastronomiche che si svolgono a Poppi, una delle più importanti è il “Gusto dei Guidi”. E’ un evento dedicato al vino ed ai prodotti tipici della zona. Per l’occasione vengono aperti palazzi e cantine normalmente chiusi al pubblico, quindi è l’occasione per prendere parte ad una visita speciale.

Fonte: Il borgo medievale di Poppi e il suo imponente Castello

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi