Cappotti rosa e minigonne sui pantaloni: le tendenze dalle passerelle Autunno/Inverno 19-20

Cappotti rosa e minigonne sui pantaloni: le tendenze dalle passerelle Autunno/Inverno 19-20

Solitamente quando si conclude la Settimana della Moda la domanda che tutti si fanno è qual è il colore che andrà di moda il prossimo anno? Quali i capi da avere e le tendenze irrinunciabili? Quale cappotto scegliere e che scarpe indossare per completare un look alla moda? Ogni anno sulle passerelle di Milano sfilano le creazioni dei grandi designer della moda italiana, designer che lanciano le nuove tendenze e dettano legge in fatto di moda, ecco dunque un riassunto delle ultime sfilate milanesi con le novità sulle tendenze da seguire, i colori di moda, i capi irrinunciabili e gli accessori must have per il prossimo Autunno/Inverno 2019-2020.

in foto: Sportmax

Sulle passerelle invernali si respira un’aria sobria, pochi gli eccessi, pochi gli sfarzi, il guardaroba per la prossima stagione fredda nella maggior parte dei casi è composto da capi essenziali ed evergreen come le giacche maschili, in versione tuxedo e doppiopetto. Il trend maschile resta ancora uno dei più forti a testimoniarlo, oltre alle giacche, i tailleur con pantaloni e i cappotti oversize resi femminili sono con toni romantici come il rosa pastello. Persino le minigonne sono sempre indossate su pantaloni palazzo o su gonne più lunghe. Camicie bianche dal colletto appuntito, giacche con rever a lancia e cappellini con visiera completano lo stile di una donna forte e decisa, che ama indossare capi comodi e pratici e si concede solo pochi dettagli romantici o sensuali, tra questi i cuissardes alti fino alla coscia, gli impermeabili in pelle lucida e vinile e le gonne asimmetriche e svolazzanti.

Arlecchino, l’inverno è a colori

Il prossimo sarà un inverno ricco di colori, al fianco del solito nero, del bianco e dei colori scuri e caldi della terra su molte passerelle sfilano abiti arcobaleno e look in color block dove nuance opposte sono mescolate nello stesso outfit. Sulle passerelle di Gucci e Blumarine sfilano completi e minidress “Arlecchino” con rombi colorati, da Missoni i tailleur con giacca e pantaloni sono realizzati con tessuti multicolor e gorgiere al collo, mentre Arthur Arbesser propone outfit con stampe e disegni geometrici dalle tonalità intense. Da Versace, infine, colori fluo come giallo e verde si mescolano con rosa shocking e azzurro sia nei look da giorno che in quelli da sera.

da sinistra Gucci, Missoni, Blumarinein foto: da sinistra Gucci, Missoni, Blumarine

La giacca maschile oversize e doppiopetto

La moda femminile continua a guardare allo stile “mannish” e in passerella sfilano eleganti giacche da uomo, oversize o doppiopetto, da indossare su gonne ampie o come fossero minidress che lasciano le gambe in bella mostra. A seguire il trend Massimo Giorgetti che per il suo marchio MSGM disegna look con giacche maxi in tessuto grigio, abbinate a minigonne dello stesso colore. Da Fendi le giacche doppiopetto sono realizzate in tessuti dai colori caldi, come cammello e marrone, e si indossano su camicie e gonne in seta o vernice. Più avvitate le giacche con rever a lancia e inserti grigi di Sportmax, da indossare come abiti mini su dolcevita in lana black o in tessuti tecnici.

da sinistra MSGM, Sportmax, Fendiin foto: da sinistra MSGM, Sportmax, Fendi

Vinile e pelle lucida

Pelle lucida, vinile e tessuti plastici sono protagonisti sulle passerelle Autunno/Inverno 2019-2020. Alessandro Dell’Acqua, stilista di N.21, sceglie la pelle lucente per creare abiti da sera dalla scollatura profonda, mentre da Fendi sfilano trench e giacconi in pelle vernice in nero o bordeaux. Lo stesso colore appare nella collezione invernale di Emilio Pucci in cui compaiono trench in pelle con cintura in vita e colletti color arancio a contrasto. Vinile lucente in nero o borgogna sfila sulle passerelle di Blumarine e Tod’s su pantaloni skinny, gonne longuette con spacco frontale e trench dai rever maxi.

da sinistra N.21, Blumarine, Fendi, Tod’s, Emilio Pucciin foto: da sinistra N.21, Blumarine, Fendi, Tod’s, Emilio Pucci

Il cappotto è rosa

Il cappotto must per il prossimo inverno è rosa. Può essere realizzato in lana rosa antico e con lacci in vita, come i modelli di Salvatore Ferragamo, o può avere una tonalità accesa e grossa stola al collo, come nei modelli di MSGM, o ancora può essere impreziosito da una fantasia a quadri, come nei look punk di Marni. Cappotti in lana rosa appaiono anche sulle passerelle di Stella Jean, Alberta Ferretti ed Ermanno Scervino, tutti modelli dalle linee pulite e rigide, sono sistematicamente resi più romantici e femminili con il colore chiaro.

da sinistra Marni, MSGM, Salvatore Ferragamoin foto: da sinistra Marni, MSGM, Salvatore Ferragamo

La minigonna si indossa sui pantaloni

La minigonna per l’inverno è cortissima e si indossa su jeans, pantaloni palazzo o su gonne più lunghe. Il must di stagione è la sovrapposizione del capo mini su capi lunghi per mantenere le gambe coperte e assicurare la comodità e la praticità dell’outfit. Sulla passerella di Marios le gonne corte hanno vita alta, sono realizzate in denim o in tessuto a quadretti e si indossando su camicie over, chemisier e pantaloni della stessa fantasia per creare un particolare effetto a blocchi sovrapposti. Sono a vita alta i modelli di gonna da indossare su abiti in lana o su pantaloni palazzo delle collezioni invernali di Sportmax e Anteprima. Da Benetton le gonne in giallo acceso sono abbinate a jeans over, mentre sulla passerella di Giada le gonne asimmetriche si indossano su tute e pantaloni ampi dal tessuto morbido.

da sinistra Marios, Sportmax, Anteprimain foto: da sinistra Marios, Sportmax, Anteprima

La camicia è bianca

Il vero must di stagione è la camicia maschile, possibilmente bianca, possibilmente con colletto strutturato e appuntito, proprio come i modelli di Fendi che richiamano le celebri camicie di Karl Lagerfeld, stilista della Maison scomparso pochi giorni prima della sfilata milanese. Hanno cinture in tessuto applicate all’altezza della vita le camicie total white di Sportmax mentre sono decorate con grosse stampe floreali quelle di Prada. Marco De Vincenzo sceglie il celeste per le camicie maxi da indossare sbottonate, da Tod’s le camicie sono rosa, mentre Elisabetta Franchi opta per la seta trasparente e Antonio Marras propone modelli ampi con decori applicati sulla parte frontale.

da sinistra Fendi, Sportmax, Pradain foto: da sinistra Fendi, Sportmax, Prada

L’impermeabile è maxi e con la coulisse

Sono grossi e materici gli impermeabili e i giacconi da pioggia per il prossimo inverno, tutti sono realizzati in tessuti tecnici ed hanno elastici e coulisse che sottolineano il punto vita, proprio come i modelli color melanzana con maniche ampie e cappuccio di Bottega Veneta e quelli della collezione 1952 x Moncler che fa parte del progetto Moncler Genius presentato durante l’ultima fashion week milanese. Salvatore Ferragamo fa poi sfilare modelli ampi in satin marrone con lacci in vita e collo alto.

da sinistra Salvatore Ferragamo, Bottega Veneta e Moncler 1952in foto: da sinistra Salvatore Ferragamo, Bottega Veneta e Moncler 1952

La gonna è asimmetrica

Le gonne più cool per il prossimo inverno sono asimmetriche, sembrano strappate o non finite, hanno orli irregolari, più corti avanti e lunghi dietro o cadono sulle gambe creando un movimento particolare, proprio come i modelli di Arthur Arbesser e quelli disegnati da Alessandro Michele per Gucci. Hanno gonne asimmetriche gli abiti in nero e bordeaux o i modelli dalla micro fantasia animalier del marchio Philosophy di Lorenzo Serafini e anche i sensuali minidress di Moschino. Orli “appuntiti” caratterizzano infine gli abiti e le gonne della collezione invernale di Emilio Pucci.

da sinistra Philosophy di Lorenzo Serafini, Arthur Arbesserin foto: da sinistra Philosophy di Lorenzo Serafini, Arthur Arbesser

I rever sono a lancia

I rever delle giacche e dei cappotti visti sulle passerelle di Milano sono praticamente tutti appuntiti. I rever tondi del classico tuxedo lasciano il passo a grossi e vistosi rever a lancia sia sulle giacche doppiopetto in bianco e nero viste sulla passerella di Gucci, sia sui cappotti color cammello di Max Mara. Rever doppi e appuntiti appaiono anche nei tailleur rosa pastello di Alberta Ferretti e nelle giacche maschili di Etro, Ermanno Scervino, Versace ed Emporio Armani.

da sinistra Gucci, Alberta Ferretti, Max Marain foto: da sinistra Gucci, Alberta Ferretti, Max Mara

Il colore dell’inverno è ruggine

Il rosso persiste, come anche il giallo, ma il colore principe del prossimo inverno è il ruggine, ovvero quella nuance bruciata di arancio, a metà strada tra il giallo e il marrone, più chiaro del classico arancione ma meno luminoso. Tonalità simili appaiono sulla passerella di Salvatore Ferragamo, nei completi maschili con giacca e pantalone palazzo, nei look con pullover over e gonna in satin disegnati da Gabriele Colangelo per Giada e negli outfit da sera di Versace e Missoni con top intrecciati e abiti monospalla in lurex.

da sinistra Salvatore Ferragamo, Versace, Giada, Missoniin foto: da sinistra Salvatore Ferragamo, Versace, Giada, Missoni

Gli stivali sono sempre più alti

Gli stivali cuissardes, ovvero quelli che arrivano fino alla coscia, continuano ad essere di moda, il prossimo inverno saranno ancor più alti e diventano un tutt’uno con le minigonne o con le giacche a cui sono abbinati, proprio come avviene sulla passerella di Blumarine dove sotto, i romantici abiti in pizzo cipria o bianco, spuntano lunghi cuissardes in vernice che non lasciano scoperto neanche un lembo di pelle. Sono alti e colorati i maxi stivali in pelle effetto cocco di Max Mara, sono neri e ricordano un camperos con punta metallica i cuissardes firmati Versace.

da sinistra Versace, Max Mara, Blumarinein foto: da sinistra Versace, Max Mara, Blumarine

Il cappello ha la visiera

Molti stilisti propongono in passerella cappelli di vario genere per l’inverno, non si tratta però dei classici modelli in lana, magari con pon pon, ma di cappellini con visiera che ricordano i modelli da baseball. Altre varianti in tessuto o pelle ricordano i cappelli da cavallerizza, come quelli di Sportmax, altri modelli, invece, hanno anche copri orecchie e sono realizzati in pelliccia o pelle vernice come i modelli di Fendi e Versace.

da sinistra Fendi, Sportmax, Versacein foto: da sinistra Fendi, Sportmax, Versace

Le scarpe come Frankenstein

Anfibi enormi con grossa suola carro armato, che ricordano le scarpe di creature oscure come Frankenstein, sono apparsi sulla passerella Autunno/Inverno 2019-2020 di Prada. Anche Daniel Lee disegna per Bottega Veneta grossi stivali dalla punta tonda e dalla suola imponente ispirati agli stivali dei motociclisti, mentre MSGM propone stivaletti/sneaker in rosso e con zip frontale dalla maxi suola black&white.

da sinistra Bottega Veneta, Prada, MSGMin foto: da sinistra Bottega Veneta, Prada, MSGM

Fonte: Cappotti rosa e minigonne sui pantaloni: le tendenze dalle passerelle Autunno/Inverno 19-20

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi